Utilizzo di inverter per impianti di refrigerazione industriale. L’esperienza di Sepam.

23 Giu 2020

Quali sono i vantaggi nell’utilizzo di inverter per impianti di refrigerazione industriale? (guarda i nostri progetti). In questo articolo analizziamo gli utilizzi applicativi e le esperienze positive riscontrate nel corso delle nostra attività lavorativa.

L’impiego di azionamenti a velocità variabile nei sistemi di controllo per impianti frigoriferi industriali, riveste ampio interesse sia nella realizzazione di nuovi impianti, che in interventi di integrazione per impianti esistenti.

L’applicazione di sistemi a velocità variabile è generalmente prevista per:
• Compressori frigoriferi
• Condensatori evaporativi
• Evaporatori aerorefrigeranti
• Pompe

 

Utilizzo di inverter per impianti di refrigerazione industriale: l’esperienza di Sepam

SEPAM ha realizzato numerose applicazioni con inverter per impianti di refrigerazione industriale preposti al controllo di compressori a vite con potenze comprese tra 132 ÷ 630 kW, ventilatori di condensatori evaporativi ed aerorefrigeranti per celle e tunnel di refrigerazione con azionamento simultaneo di più motori.
Le positive esperienze maturate nel corso degli anni, i dati riscontrati nel monitoraggio continuo dei parametri di processo e la costante soddisfazione del cliente, confermano la valenza dei criteri progettuali adottati e principalmente finalizzati per:

  • Rilevante riduzione delle correnti di avviamento. A fronte di valori di picco pari a circa 8 In per avviamenti Y/D e 5 In con impiego di soft-starter, l’azionamento a velocità variabile limita alla sola corrente nominale del motore il massimo assorbimento dall’impianto di distribuzione. Questo determina un azzeramento degli stress per il gruppo motore/compressore e per l’intero sistema di alimentazione.
  • Aumento della potenza frigorifera erogabile del compressore, operando a velocità superiore al valore di sincronismo del motore, compatibilmente con le caratteristiche di funzionamento.
  • Regolazione del compressore ottimizzata per il mantenimento della pressione di aspirazione ad un valore costante.
  • Ottimizzazione delle logiche di controllo di centrali frigorifere multicompressore gestite da un unico sistema preposto al coordinamento delle macchine disponibili ed al loro allineamento alle richieste del carico in modo ottimale evitando inutili e dispendiosi avviamenti.
  • Controllo della pressione differenziale, mediante regolazione della portata pompa olio.
  • Ottimizzazione del controllo pressione di condensazione in funzione delle condizioni di esercizio ed ambientali evitando quindi il caratteristico andamento “a gradini” delle logiche tradizionali di tipo ON/OFF o doppia velocità.
  • Ottimizzazione del controllo della temperatura flusso d’aria all’interno di celle frigorifere mediante la modulazione di velocità dei ventilatori evaporatori
  • Efficientamento energetico con risparmi rispetto ad un sistema tradizionale di circa il 20-30%.

Nei successivi blog presenteremo alcune recenti applicazioni relative sia a nuovi impianti che ad integrazione di sistemi esistenti oltre che interventi mirati per un up-grade tecnologico della sola parte di controllo rilevando i benefici e le opportunità derivate dall’impiego di componenti utilizzati nell’ambito dell’automazione industriale.