Ottimizzare le prestazioni ed il livello di efficientamento di un impianto

15 Set 2020

​​Da poco abbiamo concluso l’upgrade di un compressore frigorifero. Per ottimizzare le prestazioni abbiamo optato per la sostituzione avviamento stella-triangolo con inverter Nidec Powerdrive e motore sincrono a magneti permanenti.

L’inserzione a tensione ridotta stella-triangolo è il metodo di avviamento dei motori asincroni trifase più frequentemente utilizzato in passato in ragione della sua economicità e della parziale riduzione della corrente di all’avviamento. A discapito di una minore coppia disponibile in fase avviamento e con rilevanti picchi di corrente nel passaggio da stella a triangolo.

Il rapido sviluppo e l’ affidabilità dell’elettronica di potenza, hanno consolidato l’impiego di soft-starter ed inverter che permettono l’avviamento dei motori asincroni con riduzione della corrente di inserzione e, nel solo caso degli inverter, con la possibilità di disporre della coppia nominale erogabile dal motore.

In ragione di queste opportunità, molti interventi di upgrade su installazioni esistenti includono la sostituzione di avviamenti stella-triangolo con soft-starter o inverter.

Lo sviluppo della tecnologia, ha inevitabilmente e contestualmente coinvolto anche i motori. Al classico motore asincrono si stanno affiancando, anche per applicazioni di potenze medio-alte, motori sincroni a magneti permanenti caratterizzati da elevati valori di coppia anche a velocità ridotte, dimensioni inferiori ed elevati rendimenti.

Per compressori installati nelle centrali frigorifere operative in diverse aziende alimentari, SEPAM ha realizzato un nuovo sistema di azionamento e controllo sostituendo il motore asincrono con un motore sincrono a magneti permanenti Leroy Somer Dyneo LSRPM controllato tramite Power Drive MD2S.

Come ottimizzare le prestazioni del tuo impianto?

Tutte le funzionalità e la diagnostica del Power Drive, sono rese totalmente disponibili tramite Profinet Industrial Ethernet al sistema di controllo del compressore (Siemens S7-300). Per questa integrazione – e le opportunità fruibili grazie ad un sistema con portata variabile, ai fini di ottimizzare le prestazioni ed il livello di efficientamento dell’intero impianto, sono state integrate nuove funzionalità ed implementato lo SCADA di supervisione.

Contestualmente, sia la tracciabilità dei parametri di processo che i consumi energetici e lo storico eventi, sono rielaborati con i dati di funzionamento delle linee produttive, allo scopo di fornire ai responsabili di area, una ampia e correlata capacità di analisi.

 

 

Vuoi ottimizzare le prestazioni del tuo impianto?